IL LANCIANO CALCIO ADOTTA IL PROGETTO DELL’ASSOCIAZIONE LANCIANO SPECIAL

Adozione ufficializzata in occasione di “Un goal al 90°-Quarta Categoria” nella giornata di ieri al Senato della Repubblica

Altro enorme e significativo passo in avanti sotto il punto di vista sociale-sportivo della Società Lanciano Calcio nella giornata di ieri a Palazzo Madama. E’ stata infatti ufficializzata l’adozione da parte del club del Presidente De Vincentiis dell’Associazione Lanciano Special, un progetto per ragazzi con diagnosi di tipo intellettivo-relazionale, la cui squadra parteciperà al campionato di Quarta Categoria.

L’adozione avviene chiaramente in totale accordo con il Presidente di Lanciano Special Donatello Paone che commenta: “Aver partecipato a questa manifestazione in questo al fianco di importanti associazioni e società di Serie A e B ci fa sentire orgogliosi del lavoro svolto e ci stimola a proporre un servizio sempre più qualificato. Siamo consapevoli e stimolati dal fatto di essere stati i primi a proporre quest’attività nella nostra regione, nonostante la grande voglia di giocare a calcio da parte di questi ragazzi. L’adozione rappresenta un grande riconoscimento: nessuno può improvvisare nel mondo della disabilità; occorrono professionalità, ricerca, studi ma soprattutto l’innata propensione nel costruire rapporti sinceri. Per questo motivo – chiude Paone – siamo orgogliosi del fatto che il Lanciano Calcio abbia visto in noi tutte queste caratteristiche e voglia che il nostro lavoro venga protetto da interessi economici soprattutto per il bene dei nostri meravigliosi ragazzi. Essere adottati vuol dire anche creare nuove opportunità, nuove reti riconoscendo che ciascuna parte faccia il proprio lavoro senza interferenze di nessun genere”.

L’adozione consisterà nell’utilizzo della maglia uffiiciale del Lanciano Calcio, appositamente realizzata con il logo di Lanciano Special proprio al fianco di quello del club rossonero, durante tutte le partite del campionato di Quarta Categoria, oltre, naturalmente, a tantissime iniziative con scopo sociale.

“Mi viene in mente una celebre frase del giornalista e scrittore Marco Lodoli «Gli esseri umani sono tutti uguali, sono la stessa vita raccontata in mille modi diversi» - commenta il responsabile organizzativo del settore giovanile del Lanciano Andrea D’Orsogna Bucci, che poi prosegue – In questo modo abbiamo aperto le porte del gioco del calcio ai ragazzi con problematiche, e soprattutto abbiamo avviato dei percorsi che promuovono lo sport come strumento di integrazione e inclusione. Con questa finalità abbiamo adottato il progetto Lanciano Special, dove il pallone sarà lo strumento principale che ci farà parlare la stessa lingua, dove avremo la possibilità di interagire con questi ragazzi e di imparare tanto da loro condividendo emozioni uniche. Seguiremo la squadra in tutto il percorso calcistico, saranno parte integrante di questa società, tant’è che tutte le news al riguardo saranno disponibili sul nostro sito ufficiale in una sezione apposita. Il progetto ci rende estremamente orgogliosi – chiosa D’Orsogna – e ad oggi la Società Lanciano Calcio 1920 si arricchisce di un’altra squadra, composta da ragazzi speciali che indosseranno una maglia speciale come quella rossonera. Non nascondiamo che saremo anche esigenti sotto il punto di vista dei risultati calcistici perché vogliamo il massimo anche da loro; anche se la partita più bella è stata già vinta”.

Presenti nell’incontro di ieri al Senato della Repubblica anche molti volti noti del calcio e della politica italiana tra cui: il commissario straordinario della FIGC Roberto Fabbricini; il Sottosegretario di Stato alla Presidenza del Consiglio dei Ministri Giancarlo Giorgetti; la senatrice Anna Maria Bernini; il fondatore del Movimento Paralimpico Italiano e membro del CIO Franco Carraro; il membro onorario della FIGC, dell’UEFA e di Quarta Categoria Antonio Matarrese; il Dottor Carlo Tavecchio, primo firmatario del protocollo d’intesa con il CSI che ha dato il fischio d’inizio al campionato; il presidente della Lega di Serie A Gaetano Micciché; il presidente della Lega di Serie B Mauro Balata; il presidente della Lega Pro Gabriele Gravina; la giornalista ed ideatrice Valentina Battistini; il presidente del Centro Sportivo Italiano Vittorio Bosio; il subcommissario FIGC Alessandro Costacurta e tanti altri componenti di questo mondo.

#forzalanciano #amorepersempre #frentani #lancianospecial