LANCIANO: PARLA CIANCI, TRASCINATORE DELLA JUNIORES NELLA VITTORIA SUL VILLA 2015

La tripletta dell'esterno classe '97 spicca nella goleada rossonera

Nella giornata di ieri la Juniores del Lanciano si è imposta con un tennistico 6-2 contro il Villa 2015 secondo in classifica a pari merito con il Sant'Anna; a spiccare nella roboante vittoria rossonera è stata la tripletta di Alex Cianci che, assieme ai goal di FinizioCericola e Di Campli, ha sigillato il risultato. 

Alex che prestazione è stata quella del Lanciano nel 6-2 sul Villa 2015? Un Cianci in stato di grazia... 

Sì, sono soddisfatto della mia prestazione ma soprattutto di quella della squadra: non tornavo con loro da ottobre ed ho visto grandissimi miglioramenti da parte di tutti, sia sotto il punto di vista mentale che tecnico. Questo fattore è stato sicuramente agevolato dal fatto che diversi ragazzi si allenano costantemente con noi in prima squadra. Parlo ad esempio di Vitali, Di Campli, Nativio, La Morgia: hanno senz'altro una spinta motivazionale maggiore ed il loro peso in mezzo al campo inizia a farsi sentire. 

Come procede il lavoro nel gruppo Juniores ed in Prima Squadra?

Diciamo che il lavoro che viene svolto viaggia di pari passo nei due gruppi: c'è grande interazione tra i tecnici e c'è forte interesse da parte di tutti a far andare le cose per il meglio. Si va avanti come se fosse un unico gruppo, ed è anche questo il motivo per il quale, come nel caso di ieri per me e De Santis, andare a dar manforte alla Juniores diventa un'opportunità: io vengo da un infortunio che mi ha privato un po' del ritmo partita raggiunto nella prima parte di stagione, per questa ragione diviene fondamentale incamerare minuti nelle gambe in modo da poter affrontare tutte le situazioni. 

Quali sono gli obiettivi di Alex Cianci a breve termine?

Penso sia l'obiettivo comune di tutta la Società Lanciano Calcio, ovvero ipotecare la vittoria del campionato nel minor tempo possibile: non amiamo nasconderci, non l'abbiamo fatto ad inizio stagione e non lo facciamo certamente ora. A livello personale posso dire che mi piacerebbe alimentare ancora di più il bottino di reti segnate, fermo per ora a dieci goal; ma, in ogni caso, l'interesse collettivo viene prima di tutto. 

Quali sono invece le aspettative nel medio-lungo termine?

La riconferma per gli anni a venire per me è l'obiettivo primario: sogno la scalata con la maglia della mia città, come del resto credo tutti, da noi giocatori, agli addetti ai lavori, ai tifosi ed alla città tutta. Stare qui per tanti anni, far parte di un progetto serio e ben delineato e giocare tra la mia gente e quanto di più bello riesca ad imaginare per il mio futuro. 

#forzalanciano #amorepersempre #frentani