PASSO CORDONE-LANCIANO 2-2: I BABY FRENTANI NON VANNO OLTRE IL PAREGGIO

Il Lanciano rimonta lo svantaggio con Del Bello e Di Gennaro, ma un goal in mischia regala il pari ai biancocelesti

Il Lanciano già campione nel Girone B di Promozione affronta l’ultimo turno infrasettimanale di campionato a Loreto Aprutino sul campo del Passo Cordone, in piena lotta salvezza e con la necessità di fare risultato ad ogni costo. Mister Del Grosso mira a preservare alcuni elementi della rosa in vista dei prossimi impegni di un Lanciano che, oltre a dover disputare ancora due giornate di campionato, è atteso dalle finali di Coppa Italia e Coppa Mancini, con l’obiettivo di arrivare nel migliore dei modi a queste sfide per rendere indimenticabile una stagione già oggi da incorniciare. Il tecnico frentano si affida a Di Vincenzo tra i pali, con Giancristofaro e Quacquarelli a comporre la linea a quattro difensiva insieme ai soliti Scudieri e Natalini. Avantaggiato in cabina di regia affiancato dai giovani De Santis ed Elton Zela. Davanti tridente Di Gennaro, Cianci, Sardella, con questi ultimi però costretti ad abbandonare quasi subito il terreno di gioco per precauzione a causa del riacutizzarsi di piccoli problemi fisici. I rossoneri finiranno di fatto la partita con 6/11 di formazione composta da ragazzi sotto i vent’anni, con il tridente Del Bello, Malvone, Di Gennaro e l’esordio del classe 2002 Liberatoscioli, altro prodotto del vivaio lancianese.

La prima occasione, seppur velleitaria, è proprio per i rossoneri, con il destro dalla distanza di Zela che viene bloccato agevolmente da Petrucci. Al 23’ è De Santis a sfiorare la rete con una botta di sinistro che sibila a pochi centimetri dal palo. I rossoneri sfiorano ancora la rete cinque minuti più tardi con il colpo di testa di Natalini su cui si supera Petrucci. Sul conseguente angolo è ancora De Santis ad andare vicino al goal con una volé che lambisce il palo alla sinistra dell’estremo difensore biancoceleste. Passano sette minuti ed alla prima occasione i padroni di casa trovano il vantaggio: Antonini approfitta di una leggerezza difensiva dei frentani e trafigge Di Vincenzo con un destro all’angolino. Si va a riposo sul punteggio di 1-0 senza particolari reazioni di marca ospite.

La ripresa vede un Lanciano scendere in campo con un 3-4-3 che coglie decisamente di sorpresa i padroni di casa: dopo meno di sessanta secondi Quacquarelli viene ipnotizzato da Petrucci su grande invito di De Santis sull’out di sinistra. All’8’ arriva il pareggio frentano con un azione veloce e ben congeniata che porta alla rete il giovane Del Bello su invenzione dalla trequarti di Avantaggiato. Per il classe 2001, capocannoniere della juniores rossonera, è il terzo centro in Promozione con la maglia del Lanciano. Il Passo Cordone è tramortito ed il Lanciano ne approfitta completando la rimonta al 17’ con il colpo di testa di capitan Di Gennaro da corner di Avantaggiato. Il centravanti classe ’82 raggiunge quota dodici centri in campionato, uno in più rispetto alla scorsa stagione. Al 23’ si rivedono i padroni di casa con il sinistro di Musto deviato in angolo da Di Vincenzo. Proprio sugli sviluppi del corner arriva il pareggio in mischia di Di Gregorio che fisserà il punteggio sul 2-2.

Il Passo Cordone incassa un punto d’oro in chiave salvezza, mentre dall’altro lato il Lanciano torna a casa con l’amaro in bocca per non essere riuscito a portare a casa l’intera posta in palio nonostante una buona partita in condizioni di squadra decisamente non ottimali. La maggiore motivazione dei padroni di casa può senz’altro aver fatto la differenza, ma domenica è attesa una risposta da parte dei ragazzi di mister Del Grosso nel “big match” del Biondi contro l’Ortona, una partita che ha poco da dire a livello di classifica, ma dove il Lanciano vorrà certamente dimostrare tanto in quanto sarà l’ultima gara di fronte ai propri tifosi in Promozione.