LANCIANO TRAVOLGENTE: 0-7 AL SAN VITO E ALLUNGO SULLA SECONDA

Le reti di Tarquini, Di Gennaro, Natalini, Quintiliani, Shipple e Petrone trascinano i rossoneri alla sedicesima vittoria stagionale

Goleada del Lanciano sul neutro di Miglianico: la compagine rossonera travolge il San Vito con uno 0-7 senza attenuanti.

A portare in vantaggio i frentani è Alessandro Tarquini, che sblocca la contesa dopo soli 4 minuti di gioco, ribadendo in rete un tiro cross di Lorenzo Sardella su cui pasticcia Lanci. Sette minuti più tardi ci prova Di Gennaro, che conclude in volé centrando in pieno il palo alla destra dell’estremo difensore biancazzurro su cross di Quintiliani. Il raddoppio arriva al quarto d’ora: cross teso di Boccanera da destra sulla testa di Tarquini che incorna alle spalle di Lanci. Per il numero 9 rossonero è il decimo centro stagionale. Al 20’ Boccanera si incunea in area di rigore e viene atterrato, l’arbitro concede il tiro dagli undici metri: dal dischetto va ancora Tarquini che però si fa ipnotizzare da Lanci che respinge sui piedi di Alessio Natalini; il centrale rossonero realizza in tap-in e si porta a sette marcature stagionali. Il Lanciano è in pieno controllo del match e sfiora il poker con un destro al volo di Petrone al 33’ e con un tentativo dalla distanza di Avantaggiato che sfiora il palo. Lo 0-4 arriva al 45’, quando Francesco Di Gennaro trafigge il portiere casalingo con un violento destro al volo su assist di Sardella da sinistra. Anche per il capitano rossonero è la decima rete stagionale: i gemelli del gol, Tarquini e Di Gennaro, si spartiscono nuovamente il trono della classifica marcatori interna. Passano due minuti ed i ragazzi di Del Grosso trovano lo 0-5: altra indecisione di Lanci che non si capisce con un difensore e permette a Mario Quintiliani di mettere a segno il nono gol stagionale. Il numero 7 rossonero continua ad essere il giocatore più prolifico della mediana della capolista, facendosi trovare costantemente al posto giusto al momento giusto. Il secondo tempo si apre su ritmi più blandi, con un Lanciano che addormenta la partita pur restando sempre con il possesso palla nella metà campo avversaria. Al 62’ ci prova Omar Shipple su punizione, grande risposta di Lanci. Il faraone prende le misure e si ripete nove minuti più tardi: questa volta però, il suo sinistro a giro è imprendibile per Lanci e vale lo 0-6. Per il classe ’94 è il quarto centro in stagione, il secondo su calcio di punizione. Dieci minuti più tardi Alessandro Tarquini sfiora la tripletta con un sinistro di potenza dal limite dell’area; il tentativo, però, finisce di poco alto. A due minuti dal termine della gara c’è una nuova punizione dal limite per i rossoneri; questa volta alla battuta va lo specialista Rullo: il suo tentativo viene murato dalla barriera per poi terminare tra i piedi di Antonio Petrone che sbatte il pallone in rete e realizza lo 0-7.

La gara si chiude tra gli applausi dei 200 frentani al seguito, per un Lanciano che, in virtù dei risultati maturati sugli altri campi, vola a sei lunghezze sulla seconda posizione. I rossoneri possono sorridere in vista della pausa che li accompagnerà allo scontro diretto contro l’Atessa: una partita che, tra due settimane, potrebbe valere come un vero e proprio match point.

#forzalanciano #amorepersempre #frentani