LANCIANO-SULMONA 6-0: I ROSSONERI VANNO AVANTI A TAMBURO BATTENTE

Lanciano stratosferico nonostante l’inferiorità numerica per più di 45 minuti

Nella giornata del ventennale del gemellaggio tra la Curva Ezio Angelucci e la tifoseria del Bisceglie Calcio, il Lanciano di mister Alessandro Del Grosso stravince e convince sul nuovo prato del Biondi con un roboante 6-0 ai danni dell’Ovidiana Sulmona.Il tecnico rossonero schiera lo stesso undici di partenza vittorioso a Scafa, eccezion fatta per Andrea La Selva che viene schierato sulla destra al posto di Omar Shipple.

La partenza dei rossoneri è perfetta: al 2’ Filippo Boccanera se ne va sulla destra e serve un pallone a rimorchio per l’accorrente Francesco Di Gennaro; il capitano frentano vela ed apparecchia la tavola per Mario Quintiliani che infila Imperatore con un destro a giro da venti metri che si insacca in rete dopo un bacio all’incrocio dei pali. L’1-0 dei rossoneri vale la quinta realizzazione in campionato per la mezz’ala classe ’90. Sei minuti più tardi ancora Quintiliani sfiora la doppietta personale centrando un palo su assist di Sardella nello stretto. Al minuto 21 Imperatore neutralizza con la gamba di richiamo un destro ad incrociare di Sardella da distanza ravvicinata. Al 29’ il Lanciano raddoppia con un missile terra aria di Andrea La Selva che si insacca all'angolino alla destra dell’estremo ospite. Dopo sei muniti ci riprova Sardella, bravo Imperatore a deviare in angolo. Al minuto 41 azione meravigliosa del Lanciano: uno-due nello stretto tra La Selva e Di Gennaro, con il capitano frentano che serve il classe ’93 in acrobazia; l’esterno rossonero sventaglia sull’altro versante e mette in porta Sardella che conclude alto con un tocco sotto. Al 44’ viene espulso Di Gennaro per condotta antisportiva ai danni di un avversario; l’inferiorità numerica galvanizza ulteriormente il Lanciano che un minuto più tardi trova il tris ancora con La Selva che piega le mani di Imperatore con un destro violento da posizione defilata. Per il 10 frentano sono nove reti in campionato, capocannoniere del Girone B di Promozione in coabitazione con i vastesi Letto e Cesario, e con l’ortonese Pompilio.

La ripresa si apre con un Sulmona che prova a spingere per qualche minuto sull’acceleratore senza però impensierire Perri. Il Lanciano si rifà sotto all’11’con un capolavoro di Lorenzo Sardella che intercetta palla prima del centrocampo e si lancia in una volata che lo porta al goal del 4-0 dopo una progressione straordinaria. Per l’esterno classe ’97 sono cinque reti in campionato, sette stagionali considerando i due centri in Coppa Italia. Al 24’ ci prova il neoentrato Tarquini con un destro dal limite dell’area, respinge Imperatore. Dieci minuti più tardi proprio Alessandro Tarquini trova un goal meraviglioso su assist di Filippo Boccanera da destra: il centravanti frentano addomestica di petto il cross dell’italo-egiziano prima di concludere al volo sotto l’incrocio. Per il ventottenne è il ritorno al goal dopo lo stop per il brutto infortunio alla mandibola patito contro il Sant’Anna. Il Lanciano gioca sul velluto e trova il goal del definitivo 6-0 con Cristiano Verna, che conclude con un destro di piatto all’angolino su assist di Alex Cianci. Ci sarebbe spazio per la settima rete rossonera e per il goal della bandiera da parte del Sulmona, ma i salvataggi di Tosti su Shipple e di Scudieri su Isotti fissano il punteggio sul 6-0.

Il Lanciano consolida il primato dopo una prestazione quasi impeccabile; giovedì turno infrasettimanale in casa della Fater Angelini prima del match interno con il San Salvo di domenica prossima che chiuderà questo importante trittico per i rossoneri.