LANCIANO-SANT’ANNA 3-0: ROSSONERI PRIMI IN SOLITARIA A PUNTEGGIO PIENO

Quintiliani, Sardella e La Selva regalano il primato a mister Del Grosso

Prosegue senza sosta la marcia del Lanciano: il verdetto dell’infrasettimanale dice 3-0 ai danni del Sant’Anna Chieti e primato solitario in classifica in virtù dei risultati del pomeriggio. Il 4-3-3 di mister Del Grosso vede Andrea Quacquarelli prendere il posto di Gianluca De Santis sulla corsia difensiva di sinistra; a centrocampo Cristiano Verna prende il posto di Antonio Petrone, mentre in attacco c’è il ritorno nel tridente di Omar Shipple che prende il posto di Francesco Di Gennaro.

 Poco o nulla da registrare nei primi 25’ minuti di gioco, se non il brutto infortunio accorso al bomber rossonero Alessandro Tarquini attorno alla metà della prima frazione in seguito ad un brutto scontro di gioco nell’area di rigore avversaria: per il centravanti lancianese si sospetta la frattura della mandibola.

 La prima palla goal arriva solo al 26’ con il neoentrato Francesco Di Gennaro che innesca Verna con un gran pallone; la mezz’ala classe ’94 impegna Muscato che devia in angolo. Dal conseguente corner Omar Shipple trova la testa di Mario Quintiliani che spedisce alto da buona posizione. Al 32’ si fa vedere il Sant’Anna con Fasciani che conclude out da calcio piazzato. Al 38’ grande azione del Lanciano con Di Gennaro che serve sulla catena di sinistra Omar Shipple; il faraone scambia per due volte con Mario Quintiliani che non riesce a trovare il bersaglio grosso con un sinistro a incrociare. Tre minuti più tardi è sempre Di Gennaro a servire Shipple che conclude alto da buona posizione. Al 44’ un tiro strozzato di Quintiliani si traforma in un assist per Di Gennaro nel cuore dell’area di rigore; la conclusione del classe ’82 viene neutralizzata da un miracolo di Muscato. Sessanta secondi più tardi è ancora l’estremo difensore biancorosso ad evitare il vantaggio frentano con una gran parata su Quintiliani che pone fine alla prima frazione di gioco.

 I secondi 45 minuti si aprono con la girata di poco fuori da parte di Di Gennaro su assist di Quintiliani. Un minuto più tardi Andrea La Selva sfiora il goal con un missile terra aria deviato da un prodigioso intervento del solito Muscato che devia in angolo. Al 17’ arriva l’episodio che sblocca la gara: il Lanciano si produce in una spettacolare azione di contropiede con Di Gennaro che serve a rimorchio Quintiliani all’altezza della trequarti; la mezz’ala spalanca le porte dell’area di rigore avversaria ad Omar Shipple che viene atterrato a tu per tu con Muscato. Arriva il calcio di rigore ma non l’espulsione; dal dischetto va Quintiliani che spiazza il portiere e realizza il terzo goal in campionato. A spaccare ulteriormente la partita ci pensa il neoentrato Lorenzo Sardella che al minuto 28 si invola facendo trenta metri palla al piede prima di superare Muscato con un delizioso tocco sotto: è 2-0. Al 41’ ancora l’ispiratissimo Sardella salta secco un avversario sulla sinistra e serve nel cuore dell’area La Selva che realizza il 3-0 ed il suo quinto centro stagionale che lo colloca in cima alla classifica marcatori interna ed al secondo posto di quella generale.

 Diciannove reti realizzate e tre subite per il Lanciano che ora si prepara da capolista alla trasferta di Guardiagrele contro il Bucchianico in programma domenica pomeriggio. Al centravanti rossonero Alessandro Tarquini i più cari auguri di pronta guarigione da tutta la Società Lanciano Calcio: ti aspettiamo al più presto in campo per tornare a vincere insieme!