LANCIANO RIVER CHIETI 4-1: POKER DI GOAL E APPLAUSI AL BIONDI

Natalini, La Selva e Tarquini mettono in ginocchio i rosanero

Grande esordio casalingo per il Lanciano di mister Alessandro Del Grosso: ospite dei rossoneri il River Chieti, compagine retrocessa dall’Eccellenza ed attrezzata per un campionato di alto livello.

Il Lanciano parte subito forte e passa in vantaggio dopo sei minuti: cross di Filippo Boccanera da destra che illumina Natalini nel cuore dell’area di rigore; il centrale rossonero insacca con un potente colpo di testa sotto l’incrocio. Il numero sei frentano continua a portare una media goal da attaccante a prescindere dalla categoria e dall’avversario: sono già due centri in due gare per l’ex Vastese. Al 18’ il Lanciano ha una colossale occasione per raddoppiare, ma Tarquini spedisce out di un niente da pochi passi. Il raddoppio arriva comunque al 27’ con La Selva che si avventa sulla respinta di Ubertini sul tentativo di Tarquini e insacca con un destro sporco il goal del 2-0. Al 36’ il River sfiora il goal che avrebbe accorciato le distanze con Scariti che spedisce out da ottima posizione.

La ripresa si apre con due tentativi dei rosanero che non centrano lo specchio della porta, prima con Antignani e poi con Scariti. Il Lanciano risponde con la stessa moneta e sfiora per due volte la rete con una conclusione alta di Petrone e con un sinistro a giro di Shipple bloccato agevolmente da Ubertini. All’11’ La Selva è protagonista di un’incursione per vie centrali che sorprende la difesa e costringe Ubertini all’uscita bassa; il portiere non blocca e Tarquini fa centro da fuori area mettendo a segno il suo secondo goal in campionato, terzo stagionale considerando la rete in Coppa Italia. Al 17’ Omar Shipple viene espulso per presunto fallo di reazione su un avversario, ed il River prova ad approfittare della superiorità numerica per tentare la rimonta. Al 26’ il neoentrato Sparvoli mette a segno il goal della speranza per gli ospiti con una punizione magistrale che sbatte sulla parte bassa della traversa e termina in rete. Speranza che viene però immediatamente acquietata tre minuti più tardi: Verna batte velocemente una punizione dalla trequarti ed imbecca La Selva che fredda l’estremo difensore ospite con un piatto sul secondo palo. Per il dieci rossonero sono quattro reti in due partite di campionato, sei contando la doppietta realizzata in Coppa Italia: un impatto devastante per il colpo dell’estate rossonera.

Dodici goal fatti e due subiti in due giornate di campionato: il Lanciano vuole continuare la sua corsa ripartendo già da mercoledì, con la gara del secondo turno di Coppa Italia contro la Casolana al Biondi; domenica prossima invece i ragazzi di Del Grosso faranno visita al Villa 2015 per la terza di campionato.