LANCIANO-RAIANO 4-2: I ROSSONERI CHIUDONO IL 2018 A +6 SULLA SECONDA

Gran finale di anno al Biondi con la vittoria sul Raiano che legittima il primato della capolista

Una Squilla speciale per il popolo frentano, una Squilla passata a “casa”, a sostenere i colori rossoneri nell’ultima partita dell’anno solare 2018, un anno che ha segnato il primo gradino della scalata che il Lanciano Calcio intende compiere nel minor tempo possibile. La risposta dei ragazzi di mister Del Grosso è stata positiva: 4-2 contro un avversario, il Raiano, che si è dimostrato tutt’altra squadra rispetto a quella affrontata nella gara d’andata terminata 1-8 nel match d’esordio in Promozione. Il tecnico frentano fa esordire il classe 2001 Sinopoli tra i pali; difesa a quattro con Boccanera e De Santis ad affiancare la solita coppia centrale composta da Scudieri e Natalini. Il trio di centrocampo è lo stesso sceso in campo nelle ultime uscite dei frentani, con Avantaggiato vertice basso a sostegno di Verna e Quintiliani, che si riveleranno gli uomini chiave della partita. In avanti La Selva e Sardella affiancano il capitano Di Gennaro.

La prima sortita offensiva dei rossoneri arriva al 6’ con Di Gennaro che lavora di fisico in area prima di servire Natalini che chiude troppo il diagonale di sinistro che termina fuori di poco. Al 14’ ci prova La Selva, ma la sua punizione termina alta. Al quarto d’ora si vede per la prima volta il Raiano con Palombizio che conclude alto di testa. Otto minuti più tardi arriva il vantaggio frentano: fuga terrificante di Sardella sulla destra, assist al bacio per La Selva che ringrazia e deposita in rete il pallone dell’1-0. Per il classe ’93 sono tredici goal in campionato, diciotto stagionali considerando la Coppa Italia di cui è capocannoniere solitario. Alla mezz’ora il Raiano ha l’occasione per pareggiare i conti con il sinistro di Muca ad incrociare, bravo Sinopoli a deviare in angolo. Al 32’ ed al 35’ Addario respinge con un piede due tentativi dalla distanza di Sardella che potevano valere il goal del raddoppio. Al minuto 39 sale in cattedra Verna con un grande inserimento palla al piede, ma Addario è bravo a deviare in angolo. Proprio sugli sviluppi del corner ci riprova Verna con un gran destro a giro che non centra di poco lo specchio della porta. L’azione dell’8 rossonero sarà tuttavia il preludio di ciò che accadrà nella ripresa. Il raddoppio non arriva nonostante la mole di occasioni prodotta dai padroni di casa, allora il Raiano ne approfitta e punge in maniera letale proprio allo scadere della prima frazione con Palombizio che beffa Sinopoli con un colpo di testa sporco che si insacca sotto la traversa.

Nella ripresa il Lanciano scende in campo con un piglio totalmente diverso: i rossoneri pressano molto alti e mettono alle corde gli ospiti fin dalle prime battute della seconda frazione. Passano centoventi secondi ed il Lanciano sfiora il vantaggio con un destro potente ad incrociare di La Selva neutralizzato da una grande respinta di Addario con l’ausilio della difesa sulla seconda palla. Il raddoppio è nell’aria e arriva al 5’ minuto: Avantaggiato pesca l’inserimento per vie centrali di Verna che trafigge Addario con un sinistro imprendibile all’angolino per il nuovo vantaggio rossonero. Il Raiano è tramortito ed il Lanciano ne approfitta: altra fuga di Sardella sulla sinistra, palla a rimorchio per Quintiliani che esplode un sinistro imprendibile sotto la traversa per il goal del 3-1. Settimo goal in campionato per il 7 rossonero. Minuto 18, sempre Sardella se ne va sulla sinistra e pesca Tarquini che centra il palo con un delizioso colpo di tacco. Al 22’ Quintiliani sfiora la doppietta con un gran calcio di punizione che sorvola la traversa. Un minuto più tardi i rossoneri calano il poker con un’azione da manuale sull’asse Tarquini-La Selva finalizzata perfettamente da Verna per la rete del 4-1. Per il centrocampista classe ’94 è il sesto goal in campionato, ottavo stagionale e quarto nell’ultima settimana che si chiude nel migliore dei modi. Al 32’ il neoentrato Cianci cerca la prima gioia in campionato con un destro da trenta metri respinto bene da Addario; sulla seconda palla si avventa Tarquini che conclude sull’esterno della rete con un destro di collo pieno. Al minuto 41 il Lanciano abbassa la guardia e viene punto in contropiede dal Raiano che trova la seconda rete con un destro all’angolino di Amedoro che conclude una bella azione personale da destra con la rete del 4-2. Al 49’ ci sarebbe spazio per la quinta rete frentana con un destro dalla lunga distanza di Tarquini sventato ancora in maniera straordinaria da Addario.

Il Lanciano arriva al Natale da capolista solitaria con sei lunghezze di vantaggio sulla Bacigalupo seconda della classe. Per i rossoneri 61 reti messe a segno in 18 gare di Promozione ed uno score casalingo decisamente degno di nota: da settembre 2017 i frentani hanno vinto tutte le 24 partite di campionato disputate tra le mura del Biondi con un totale di 109 reti messe a segno e solamente 6 subite, con una media di 4,54 reti segnate per partita tra le mura amiche.