LANCIANO-ORSOGNA 6-0: I ROSSONERI DOMINANO E SUPERANO QUOTA 100 GOAL SEGNATI

Il capocannoniere Tarquini trascina con quattro reti il Lanciano nella goleada

Altra larga vittoria per il Lanciano di mister Alessandro Del Grosso nel giorno della festa Promozione al Biondi. Questa volta la vittima è l’Orsogna, una squadra costruita per arrivare ai play off ma che, di fatto, si presenta al Biondi, a tre giornate dal termine del campionato, matematicamente fuori da ogni corsa. Prosegue il filotto di vittorie interne peri frentani che superano anche il traguardo dei 100 goal, arrivando, di fatto, a 104 reti segnate.

Avvio scoppiettante per i rossoneri che sbloccano quasi immediatamente la contesa con Alessio Natalini che capitalizza nel migliore dei modi la sponda del compagno di reparto Scudieri sugli sviluppi di una punizione battuta da Quintiliani al 4’. Per il centrale goleador sono dieci goal in campionato, primo difensore a raggiungere la doppia cifra con la maglia del Lanciano. Al minuto 25 i frentani sfiorano il raddoppio con un colpo di testa di capitan Di Gennaro che termina di poco a lato. Il 2-0 arriva al 31’ con un’azione veloce sulla sinistra che porta Omar Shipple al cross sul secondo palo per Di Gennaro; il numero 10 rimette in area il pallone per il ben appostato Lorenzo Sardella che trafigge il portiere con una botta terrificante. Undicesimo centro stagionale per il classe ’97 che vale al Lanciano il centesimo goal in campionato, degnamente festeggiato, fra l’altro, con una t-shirt celebrativa esibita da tutti i calciatori. Al 34’ si fa vedere l’Orsogna con Di Nardo che si divora un goal a tu per tu con Di Vincenzo. Passa un minuto ed il Lanciano cala il tris: Tarquini si impossessa del pallone sulla trequarti avversaria e si avvia in un’azione personale che lo porta a realizzare il goal del 3-0 con un sinistro piazzato. A pochi minuti dallo scadere della prima frazione ci prova Giancristofaro, ma il suo tentativo viene deviato in angolo da Picchicchio.

La ripresa si apre con un paio di tentativi degli ospiti che non vanno a buon fine. Dal 7’ riprende il monologo rossonero con Quintiliani che si vede respingere sulla linea da un difensore un calcio di rigore in movimento. Centoventi secondi più tardi arriva il 4-0 con Alessandro Tarquini che stacca più in alto di tutti e realizza con un’incornata la doppietta personale su assist da sinistra di Omar Shipple. Al 20’ è pokerissimo rossonero con un capolavoro di Alessandro Tarquini che realizza stoppando di petto e concludendo con un destro al volo sotto la traversa su invito a nozze di Antonio Petrone dalla trequarti. E’ hat trick per il bomber frentano, ma la sua giornata non è ancora finita: è il minuto 31, infatti, quando l’attaccante fredda Picchicchio con un destro a incrociare dal vertice destro dell’area di rigore. Sono ventitré reti in campionato per il capocannoniere lancianese, secondo nella classifica marcatori generale.

I festeggiamenti al termine della gara sono e saranno l’emblema del primo gradino della scalata del Lanciano Calcio verso il calcio che conta: è stata scritta la prima pagina di una storia che, si spera, porterà la Lanciano calcistica ad assaporare i palcoscenici che una piazza del genere merita. Due partite al termine di una stagione che potrebbe vedere Di Gennaro & Co. infrangere ancora ulteriori record.

#forzalanciano #amorepersempre #frentani #lancianoinpromozione