LANCIANO-CASOLANA 4-1: I ROSSONERI METTONO LA SESTA

Sei vittorie consecutive e primato a cinque lunghezze dalle inseguitrici, il Lanciano vola con la tripletta del capitano Di Gennaro

Il Lanciano prosegue a tamburo battente la sua marcia a punteggio pieno con un perentorio 4-1 sulla Casolana, sesta vittoria su sei partite disputate in campionato e primato solitario con allungo a più cinque sulla seconda in classifica. Nel match interno contro la Casolana mister Del Grosso cambia alcuni interpreti nel suo 4-3-3 facendo tirare il fiato a Mario Quintiliani, al suo posto Verna,  e dovendo lasciare fuori per infortunio Filippo Boccanera ed Alessandro Tarquini, recentemente operato dopo la rottura della mandibola nella gara contro il Sant’Anna. Confermato capitan Di Gennaro al centro dell’attacco spalleggiato da Sardella ed il capocannoniere La Selva. Proprio Francesco Di Gennaro sarà protagonista assoluto della partita.

Il vantaggio rossonero arriva quasi immediatamente: al 2’ minuto Hakani effettua un retropassaggio per il portiere Di Cino; il numero uno cicca il controllo e si trascina la palla in rete mettendo subito la partita in discesa per i padroni di casa. Al 4’ il Lanciano sfiora il raddoppio con Sardella che spedisce alto su suggerimento di La Selva. Al 5’ Di Cino compie un grande intervento su un diagonale del solito La Selva da destra. Al 10’ e al 16’ sfiora per due vote la rete Lorenzo Sardella, ma i suoi tentativi non centrano il bersaglio grosso. Il raddoppio arriva al 19’ con Di Gennaro che insacca al volo di destro un bel cross da destra di La Selva sporcato da Di Cino: è 2-0. Sette minuti più tardi il Lanciano cala il tris: è ancora Di Gennaro ad approfittare di un malinteso tra Di Cino e Ianieri infilando a porta sguarnita il goal che vale il 3-0. Al 32’ Di Gennaro mette il punto esclamativo su un primo tempo da incorniciare battendo Di Cino con un destro a botta sicura su assist ancora una volta di La Selva: eccezionale l’intesa tra i due attaccanti rossoneri. Per Di Gennaro sono quattro goal in campionato, cinque stagionali dopo il centro in Coppa Italia sempre contro la Casolana. Al 38’ La Selva sfiora la rete, bravo Di Cino a respingere in angolo. Al 41’ Sardella se ne va sulla sinistra e pesca Natalini nel cuore dell’area casolana; il centrale conclude di poco a lato in sforbiciata. Al 44’ Petrone conclude alto di pochissimo con un destro di collo pieno dai trenta metri. Al 46’ la Casolana si fa vedere per la prima volta dalle parti di Perri e realizza il goal del 4-1 con Colecchia, che trafigge il portiere rossonero con un destro sporco da pochi metri, concludendo così la prima frazione.

Nella ripresa il Lanciano si limita a gestire un risultato ampiamente in cassaforte, rendendosi poche volte pericoloso dalle parti di Di Cino: ci prova due volte Lorenzo Sardella, che conclude prima a lato al 2’, poi centralmente nella seconda occasione al 21’. La Casolana si fa vedere con un paio di sortite di D'Antonio, ma i suoi tentativi non creano particolari grattacapi a Perri. La più grande occasione della ripresa è tuttavia per Alex Cianci, che conclude alto da ottima posizione su suggerimento di Sardella.

Sale a ventisei il numero di reti realizzate dal Lanciano, solo cinque invece quelle subite per una capolista che, anche oggi, ha regalato agli ottocento spettatori presenti al Biondi la gioia per una vittoria fondamentale ai fini del cammino rossonero in Promozione. Ora i frentani sono attesi dalle trasferte di Val Di Sangro e Scafa; la prossima gara tra le mura amiche sarà invece il 28 ottobre contro l’Ovidiana Sulmona.