LA DECIMA PERLA DI QUINTILIANI STENDE L'ATESSA: AL BIONDI FINISCE 1-0

Allungo nello scontro diretto per il Lanciano contro L'Atessa secondo in classifica

Prestazione maschia e determinata di un Lanciano che non lascia spazio a recriminazioni e liquida la pratica Atessa con un secco 1-0. A decidere il match di cartello della ventesima giornata del girone B di Prima Categoria è ancora una volta una prodezza di Mario Quintiliani che, con la rete di oggi, si porta a 10 marcature stagionali, salendo in cima alla classifica cannonieri interna.

La partenza dei ragazzi di Alessandro Del Grosso è straripante come poche altre volte nel corso del campionato: sono infatti quattro le chiare occasioni da gol di marca frentana nei primi 12' minuti di gioco. Ad aprire le danze è Lorenzo Sardella, che al 10' spedisce alto da buona posizione. Un minuto più tardi ci prova ancora il numero 11 rossonero, che rientra da sinistra e conclude a lato di destro da 25 metri. Pochi secondi più tardi è il turno di Tarquini che manda alto un colpo di testa propiziato ancora una volta dall'indiavolato Sardella. Al 16' gli ospiti si affacciano dalle parti di Di Vincenzo con un sinistro da centro area di Di Francesco che viene neutralizzato dallo stesso estremo difensore frentano in presa bassa. Alla mezz'ora ci riprova Lorenzo Sardella: questa volta il suo tentativo a incrociare centra lo specchio ma viene respinto da un grande intervento di Cericola; sulla ribattuta Quintiliani conclude a lato. Al minuto 39' l'episodio chiave: un cross da destra viene smanacciato con i pugni da Cericola che anticipa Di Gennaro; sulla seconda palla si avventa il solito Quintiliani che trafigge il portiere con un bolide terra aria sotto l'incrocio. Dieci gol in campionato per il numero 7 frentano, che si conferma per l'ennesima volta il centrocampista più prolifico dello scacchiere di Del Grosso. Questo episodio sancisce, di fatto, la fine della prima frazione in quanto a occasioni create.
Il secondo tempo vede il Lanciano abbassare il ritmo e concedere più spazi agli ospiti: al 2' ci prova Sciarrino, ma la sua conclusione termina a lato. Al 22' una punizione di Manzone impegna Di Vincenzo a terra. Al 27' c'è la più grande occasione del match per la compagine rossoblù: Del Roio imbecca Sciarrino da calcio d'angolo; il numero 9 atessano stacca più in alto di tutti ed incrocia sul secondo palo chiamando Di Vincenzo al miracolo. Undici minuti più tardi si registra l'ultimo tentativo ospite con Iannone che conclude a lato da 25 metri su sponda di Sciarrino. Il Lanciano ha due occasioni per chiudere la partita nel recupero, ma i tentativi di Quintiliani e Sardella non vanno a buon fine.

Il triplice fischio decreta l'allungo del Lanciano capolista sull'Atessa secondo in classifica. I rossoneri escono tra gli applausi dei 1.400 del Biondi ed incamerano la diciassettesima vittoria su diciotto partite giocate.

#forzalanciano #amorepersempre #frentani