IL BIONDI SI RIFA’ IL LOOK: NUOVO MANTO ERBOSO PER L’IMPIANTO FRENTANO

I ventuno giorni fuori dalle mura casalinghe saranno utilizzati per lo sviluppo del nuovo prato

Le strutture sportive occupano sin dalla passata stagione una posizione di valore assoluto in quelli che sono i programmi societari della gestione del Presidente Fabio De Vincentiis: dopo gli interventi per la rigenerazione ed il mantenimento del prato del Biondi dello scorso campionato, oggi si giunge al passaggio più importante: quello del rifacimento totale del manto erboso.

Un lavoro, quello in corso d’opera, di grandissima qualità, ed assolutamente unico per categorie come la Promozione, dove generalmente la cura peculiare delle strutture sportive occupa un posto marginale.

Alla luce dei vari step nei programmi societari, però, è arrivato il momento di procedere ad un’opera di estrema importanza, che fornisce ulteriori garanzie allo staff tecnico ed ai calciatori rossoneri per svolgere al meglio un lavoro di primo livello.

“Tra venti giorni il manto erboso dello Stadio Guido Biondi sarà un tavolo da biliardo: - commenta il Presidente Fabio De Vincentiis - non vedo l’ora che si possa giocare sul nuovo campo da gioco per godermi insieme ai tifosi rossoneri le giocate dei nostri straordinari ragazzi.

Tenevo particolarmente al rifacimento del prato del nostro Guido Biondi, - prosegue il Patròn frentano - che si configura come il primo di una serie di interventi sugli impianti sportivi del territorio, dove oggi quotidianamente il Lanciano Calcio svolge le proprie attività calcistiche.

Le strutture saranno ammodernate – conclude il primo tifoso rossonero - e rese al passo con i tempi ed in linea con i programmi del Lanciano Calcio 1920”.

A svolgere questa importante opera, su mandato della Società Lanciano Calcio, è la ditta specializzata “Profeta Vivai” di Atessa, da giorni costantemente a lavoro nelle ore diurne e nelle ore serali per rendere perfetto il prato del Guido Biondi.

Il terreno è stato dapprima trattato con materiali della massima qualità, poi si è passati alla movimentazione del suolo fino a sedici centimetri di profondità, per permettere allo stesso di rigenerarsi per poi essere livellato. Sono state successivamente ricostruite in toto le aree di posizionamento dei portieri; è stato potenziato l’impianto idrico di innaffiamento del nuovo manto, fino ad arrivare alla tanto attesa semina integrale dell’area totale del campo da gioco.

In questi giorni lavoreranno sul nuovo manto i giardinieri del Lanciano Calcio, che provvederanno ad innaffiare e prendersi cura del prato sotto il controllo costante della ditta del titolare Angelo Profeta.