COPPA ITALIA: LA CARICA DI NATALINI VERSO LA FINALE

"Sarà una partita dura, confidiamo nel sostegno dei nostri tifosi"

Il Lanciano si avvicina alla finale di Coppa Italia del 25 aprile a Silvi. Rossoneri attesi da un avversario ostico, il San Gregorio di mister De Angelis, che ha acquisito una tranquilla salvezza in campionato posizionandosi nella metà superiore della graduatoria, e che non ha sbagliato un colpo in Coppa Italia, vincendo tutte le partite per arrivare a giocarsi la finalissima proprio con il Lanciano di mister Del Grosso tra due giorni.

Ad analizzare il cammino frentano verso la finale ci pensa il difensore goleador Alessio Natalini, autore di 14 reti nei primi due anni in rossonero e consolidatosi ormai tra i leader dello spogliatoio frentano vittorioso di due campionati a suon di record.

“Ci aspettiamo una partita dura – commenta il centrale difensivo classe ’90 – conosciamo alcuni giocatori del San Gregorio per averli incrociati da avversari negli anni scorsi e sappiamo che sono una buona squadra. La posizione di classifica in questi casi conta poco, si tratta di un’altra competizione e soprattutto si tratta di una partita secca in cui può succedere di tutto ed in cui loro daranno il massimo per conquistare la coppa, forse ancor di più in virtù di un campionato che non li vede occupare posizioni di vertice. Dall’altro lato – prosegue l’ex Sangiustese – troveranno un avversario altrettanto carico e determinato: queste due settimane ci sono servite per ricaricare le batterie e per preparare al meglio questa partita dopo aver vinto il campionato nel migliore dei modi. Abbiamo la volontà assoluta di raccogliere tutto quello che abbiamo seminato a partire dal luglio scorso, anzi, a partire dall’estate 2017, quando abbiamo dato inizio ad un percorso straordinario che ci sta regalando tante soddisfazioni. Per me – sottolinea il difensore – sarà la prima finale di Coppa Italia in assoluto, e questo credo sia un valore aggiunto per una partita già di per sé speciale. Confido molto anche nei nostri tifosi – conclude Natalini – spero che ci seguano in tanti a Silvi, contiamo sul loro sostegno e vogliamo ripagarli di tutti i sacrifici che hanno fatto e che faranno per seguirci e spronarci a dare sempre il massimo per questa maglia”.